collegamento #04

Siti di immagini. Ci finisco dentro per caso, e poi non riesco ad uscirne.Tutto è iniziato quando ho scoperto ffffound. C’è tutto dentro: fotografia, illustrazione, molta grafica, design, gif animate, e se si è dell’umore giusto si può arrivare senza troppe difficoltà nella pornografia esplicita. Da li ne ho scoperti altri, per esempio il poetico/cazzaro this isn’t happiness, il ruffiano this is the internet , il psicotropo you’re all fucking mad. Sono sostanzialmente tumblr ben riusciti. Non sai come ci entri, non sai chi produce le immagini, non sai quando riuscirai ad uscirne. Hanno tutti un certo retrogusto nerd, in particolare questo The crystal ship is being filled, tumblr di gif. Sono tutti anglofoni (non so e non voglio saper altro). L’unico tumblr italiano che seguo è quello di Skiribilla, non lo frequento spesso, lo segnalo per piaggeria.

(non c’è immagine a corredo perché Ognissanti ci ha turbato)

Commenta

Related Posts

0 Condivisioni

5 Comments

on “collegamento #04
5 Comments on “collegamento #04
    • la segnalazione è altalenante, mi sembra che il più rigoroso sia This isn’t happiness, e il più sbracato you’re all fucking mad. Ma sai che… dico un’enormità: forse non trovo più così fondamentale l’attribuzione a un autore. Così, senza argomentazione. Magari domani ci scrivo anche una motivazione.

        • ecco si, l’unico discrimine è quello, che sia chiaro che il contenuto non è del blogger che lo rigira. Ma mi sembra che i tumblr in generale siano basati sul reblog (sto usando parole di cui non conosco davvero ne l’ortografia ne il significato) quindi è abbastanza dichiarato che sia tutto frutto di scelta, e non di produzione. Trovo però che il ruolo del dj abbia assunto il ruolo importante che ha, perchè la selezione, nell’enorme quantita di proposte cui siamo sottoposti in ogni campo, abbia lo stesso valore della produzione. Trovare le cose belle è importante come produrne. Chi poi le abbia effettivamente prodotte il più delle volte è un particolare che non aggiunge niente all’opera (anzi, c’è il rischio che ne tolga). non ho ancora fatto colazione, magari finisco dopo. mi gira la testa.

Rispondi