Menu Chiudi
Cave Canem #04

“Ecco Cos’E’ Che Ho dimenticato”, Dice Fra Sé e Sé Schiaffandosi La Mano In Fronte, “La Data Di Scadenza, Porca Vacca, La Data Di Scadenza!” E Si Fissa lì, Proprio Lì, In Uno Dei Suoi Posticini Preferiti (Anche Se Da Qualche Tempo Non Ci Bada Più Tanto, A Dire Il Vero) E Vede Le Sue Palline Preferite Tutte In Fila, Spaccarsi In Miliardi Di Pezzi, Pulviscoli Arancioni E Gialli E Verdi: La Pallina Blu, Minuscola E Lucida, E’ La Prima A Diventar Vapore E Sparire Nel Grande Brulichio Rotante Di Infinitesimali Frammenti. “Neanche Un Rumore”, Riflette Con Una Smorfia Di Disappunto Per Lo Spettacolo Mancato. Alza Le Spalle E Torna A Contemplare L’Infinito Sotto Di Sé, Oltre Quella Barba Candida E Immacolata, Pensando “La Prossima Volta Me Ne Ricordo” Senza Mai Smettere Di Masturbarsi. 

0 Condivisioni
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

TUTTE LE PUNTATE